Una lettera nata dal cuore per camminare insieme in Avvento

Isaia 9,5 Poiché un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio. Sulle sue spalle è il segno della sovranità ed è chiamato: Consigliere ammirabile, Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace. Isaia 7,14 Pertanto il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele. Ci è stato dato un figlio. Un essere che è carne della nostra carne. Uno di noi. Un figlio che solo chi ha un cuore vergine, donna o uomo, potrà portare in sé. Ma se a custodirlo è un cuore vergine, allora il figlio non è solo nostro e non è solo umano; se noi siamo “la madre”, l’unico padre sarà Il Padre. È nato per noi. Per poter essere l’Emmanuele, il Dio con noi.…

Leggi l'Articolo

Questione di tecnica?

La buona riuscita della preghiera è una questione di tecnica? Che importanza hanno le tecniche di preghiera? Prendo spunto da una discussione recente su un gruppo Facebook per affrontare anche qui l'argomento "tecnica". E nello stesso tempo mi addolora vedere che non si conosca più una via occidentale per la preghiera profonda. Ormai sui social quando si vuole insegnare il Silenzio mi pare che si parli solo di meditazione orientale e vie piene di commistioni con discipline non cattoliche e spesso non cristiane. Io credo che la contemplazione (questo è l'esatto nome occidentale che nel gruppo diamo alla meditazione silenziosa tipica anche della cultura orientale) sia la forma più alta di preghiera e come tale è un incontro d'amore, un passo a Due. …

Leggi l'Articolo

Tempio dello Spirito Santo

"Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? Prenderò dunque le membra di Cristo e ne farò membra di una prostituta? Non sia mai! O non sapete voi che chi si unisce alla prostituta forma con essa un corpo solo? I due saranno, è detto, un corpo solo." Dunque quando ci uniamo intimamente a qualcosa ne siamo trasformati perchè da due andiamo a formare un corpo solo. Questo vale anche per il male. …

Leggi l'Articolo

Uno sguardo nuovo nasce dal Natale di Gesù

Ti è capitato qualche volta di passare, di sera, davanti alla vetrina di una gioielleria? Dopo l’orario di chiusura, per prudenza, tutti i gioielli vengono tolti dall’esposizione, e restano dietro i vetri solo dei manichini neri. Teste o mani di polistirolo, rivestite di velluto nero... …

Leggi l'Articolo

Come un fango buono

Ottobre tempo di venti, cambi di stagione e spolvero di armadi… ma se ci pensiamo bene tutta la nostra vita è un lungo susseguirsi di pulizie, grandi e piccole, di ogni tipo. Ogni giorno puliamo qualche parte della nostra casa, ogni settimana carichiamo qualche lavatrice, una o due volte a settimana laviamo i capelli… insomma una gran parte della nostra esistenza viene impiegata per pulire qualcosa.…

Leggi l'Articolo